Week end incerto…

Sharing is caring!

Buongiorno  amici e ben tornati al consueto  appuntamento  del fine settimana con le nostre previsioni del tempo. Siamo già  alla metà  del mese notoriamente  più  freddo e la risposta in tal senso l’abbiamo  avuto con la notevole irruzione  di aria artico continentale che ci ha tenuto compagnia sino a qualche giorno fa’.

Giusto per spendere ancora qualche parola sull’insolita e quanto mai duratura irruzione volevo sottolineare alcuni aspetti anche gravi che ancor oggi coinvolgono tantissimi comuni Pugliesi.Innanzi tutto molte zone sono ancora ammantanate di coltre nevosa, chiaramente liddove  lo spessore ha raggiunto  quantitativi assurdi ed in secondo luogo  l’estrema  difficoltà  per diversi comuni della Valle d’Itria a rientrare in una sorta di regolarità  sull’approvigionamento idrico, difatti come ben sapete ma soprattutto  come avete potuto constatare sulla  vostra pelle in molte zone manca l’acqua,  in altre la pressione  è  bassissima , in altre ancora l’acqua  per via delle perdite si sta buttando.

Certo, questo accade davvero di raro , ma quando accade mette in subbuglio decine di migliaia di abitanti.Molte zone di Cisternino, Ostuni, Locorotondo,  Martina, Ceglie. Ca, Noci , stanno sperimentando quello che purtroppo era routine per i nostri nonni, quello che è  accaduto nel famoso marzo 1987, o nel febbraio del 1956.

Le tubature del nostro sistema idrico hanno quasi 100 anni e si vedono tutti.Al primo freddo serio è  saltato, e questo al di là  dell’eccezionalita’ dell’evento  deve far riflettere sul serio.Certo , raggiungere i -5°/-6° è  notevole come è  notevole arrivare addirittura alla soglia dei -10° come accaduto nell’area  di Foggia di Sauro o di Noci Murgia Anticipo o dei quasi -8° di Martina Pasquale. Eh si, è  stato un evento storico che andrà  di diritto negli annali dei record.

Ora speriamo che tutto torni alla normalità  anche se ci vorranno diverse settimane.

Nel frattempo  ci acciungiamo a vivere un altro (seppur lieve) peggioramento  , più  consono ai tipici . Avremo un irruzione  d’aria  fredda sempre di estrazione  nord orientale, ma questa volta il suo giro sarà  diverso, non sarà  diretto su di noi ma tenderà  a “riscaldarsi” prima di arrivare in Valle.Certo, arriveranno Termiche in quota di tutto rispetto ma questa volta sarà  pioggia, però , mentre nella giornata odierna la percentuale di pioggia è  più  bassa , domani  Domenica la possibilita  aumenterà  soprattutto  nella seconda parte del giorno.La ventilazione sarà  occidentale per oggi sabato e meridionale  per domani Domenica 15 con alcuni rinforzi. Ciò  causerà  un aumento dell’umidità  mentre le termiche nonostante la ventilazione  meridionale saranno  stazionarie o in lieve calo .Per oggi avremo estremi compresi tra i +6°/+7° di max e gli 0°/+1° di minima mentre  domenica solo qualche leggerissimo calo ma nel contesto stazionarie.Mari poco mossi.

Un caro saluto ai nostri lettori

Antonio  Andriola

Potrebbero interessarti anche...

shares