Week end tra nuvole e sole…

Sharing is caring!

Buonasera amici lettori e ben tornati al consueto appuntamento con le previsioni del tempo del fine settimana.

Ci avviciniamo alla meta’ di Gennaio e per il momento non abbiamo condizioni tipiche invernali da segnalare se non in questi 2 ultimi giorni, difatti dopo la passata piovosa e sabbiosa avvenuta qualche giorno fa’ che ha portato alle nostre terre ottimi millimetri ecco che la pioggia,  dopo una sosta nella giornata di giovedi’ , ha ripreso a battere sin dalla mattina di oggi regalando alla nostra bella valle altra preziosissima acqua.

Ai diversi mm di qualche giorno fa’ aggiungiamo anche questi , utili per gli invasi che,  tra ottobre e novembre erano messi maluccio.Ora la situazione e’ migliorata , anche se poca roba rispetto al fabbisogno che avremo nei mesi caldi.

Ovviamente valutiamo le cose e pensiamo positivo visto che uno dei periodi migliori per le nostre zone e’ d’ora in avanti e sino al mese di Aprile.

Nel frattempo annotiamo questi altri millimetri in un contesto tutto sommato invernale anche in questo week end , difatti nella giornata di domani Sabato 13 Gennaio avremo in Valle d’Itria condizioni di spiccata variabilita’ con un buona possibilita’ di pioggia che diverra’ sempre piu’ blanda man mano che andremo avanti con le ore, difatti gia’ dal primo pomeriggio i fenomeni dovrebbero cessare e lasciare posto ad un cielo piu’ pulito.La ventilazione sara’ settentrionale con sensazione di freddo nella norma e valori termici compresi tra i + 9° di massima in collina ( in pianura e lungo le coste tra i +10° e +11° ) mentre le minime saranno di qualche grado piu’ basse , attorno ai +6°/+8° .Mari ancora mossi con moto ondoso in graduale calo.

Domenica 14 la situazione tendera’ a migliorare , difatti avremo cielo via via piu’ sereno, con bassa possibilita’ di piogge, vento meridionale di debole intensita’ e termiche in leggero aumento con stremi termici compresi tra i +11/+12° di massima e +6°/7° di minima.Mari poco mossi.

Un caro saluto ai nostri lettori

Antonio Andriola

Potrebbero interessarti anche...

shares