Un settembre nella media

Sharing is caring!

Se si considera l’evoluzione meteorologica di questo mese di settembre in Valle d’Itria, sembra che siamo ritornati nelle medie climatiche: le precipitazioni finora accumulate, che oscillano tra 40 e 70 mm e le temperature minime inferiori ai 20°C di notte e intorno a 25°C di giorno ci indicano che questo mese sta facendo a pieno il suo “dovere”.
Pur se più o meno abbiamo già raggiunto la piovosità media settembrina e pur essendoci stati numerosi episodi precipitativi nella scorsa settimana, l’acqua precipitata sulle nostre zone è stata inferiore alle attese se si considerano gli oltre 100 mm caduti in alcune zone del Salento e le più abbondanti piogge nel foggiano. Questo perchè il minimo depressionario ha stazionato molto più a lungo sul basso Tirreno (posizione a noi sfavorevole a dare grosse precipitazioni) traslando sullo Ionio solo quando aveva perso gran parte della sua energia. Tale evoluzione meteorologica, comunque già frequente nella climatologia italiana, sembra aver subito un’accellerazione da febbraio in poi non certo tanto da poterla definire una tendenza climatica, ma sicuramente già responsabile della diminuzione, durante l’inverno,delle precipitazioni nevose in Valle d’Itria da qualche anno a questa parte. Staremo a vedere se anche il prossimo autunno-inverno sarà così frequente da lasciare le nostre zone più a secco o se al contrario ancora una volta si ripeteranno le configurazioni degli ultimi piovosissimi inverni con i venti da est, sud-est a pescare umidità ed energia dal sempre più caldo mar Ionio.
Per quanto riguarda le previsioni, il mese prosegue nella media. Oggi cielo poco nuvoloso e tepore settembrino di giorno mentre dalla sera un moderato aumento della nuvolosità preannuncerà l’arrivo del fronte freddo che sta già interessando l’alto Adriatico in queste ore con i primi temporali. Anche tale fronte arriverà su di noi ormai “spompato” e domani ci porterà più che altro tanto vento ( raffiche da Nord-Ovest anche superiori a 50 Km/H) con annuvolamenti saltuari e qualche precipitazione prevalentemente lungo la costa dove il contributo dell’umidità del mare potrebbe maggiormente umidificare i venti più secchi da Nord.
Attenzione al calo termico di 4-5 gradi rispetto ad oggi e alla sensazione di freddo percepita domani sera: consiglio nuovamente giubbotto e maglione.
Già da venerdì comunque la temperatura tornerà ad aumentare e preannuncerà un nuovo fine-settimana tiepido

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares