Marzo 2012 caldo.

Sharing is caring!

Marzo è un mese che non tradisce mai le sue attese: imprevedibile e pazza!!!

Nessuno si sarebbe immaginato che a distanza di pochi giorni dal grande freddo da record del mese di febbraio avremmo avuto un altro record nel mese di marzo: non per il freddo, come qualcuno potrebbe aver pensato, ma per uno dei mesi di marzo più caldo degli ultimi 180-200 anni.

Le località pugliesi che hanno registrato un’anomalia, una variazione, delle temperature rispetto alla media trentennale sono state le aree garganiche e quelle della Valle d’Itria. Un soprappiù di 3°C, in Valle d’Itria anche di 4°C. Il mese di marzo 2012 è stato caratterizzato anche da scarse precipitazioni che hanno fatto registrare un deficit di oltre il 50% rispetto alla media: in Valle d’Itria le precipitazioni accumulate sono state deboli, valori compresi tra 20 e 40 mm. Seriamente basse. Forse neanche le risorse idriche rilasciate gradualmente dallo scioglimento della neve accumulatosi sui rilievi montani nel mese di febbraio 2012 possono attenuare una situazione lievemente critica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares