L’afa padrona della Valle d’Itria: weekend poco gradevole!

Sharing is caring!

La pazienza umana si sa’ che è differente da persona a persona, ma quello che sta’ accadendo da diverse settimane a questa parte ha messo in discussione anche i super pazienti.

Sembra di essere in Pianura Padana ,  nei pressi di aree lacustri , dove il caldo estivo è reso più tragico dall’umidità , ed invece siamo nella terra del vento e del sole , dove l’attore principale di tutte le stagioni è latitante.

La gente lo invoca come ancora di salvezza, ma della tramontana e dell’amico maestrale nemmeno l’ombra, o meglio sino al primo pomeriggio di venerdi quando un timido maestrale si è affacciato sui nostri trulli.

Nessuna illusione pero, è cosi carico di umidità da non farci percepire alcun sintomo di benessere, anzi, peggio che andar di notte!

Dobbiamo farcene una ragione perché agosto sta’ entrando come luglio.Le previsioni a lungo termine non lasciano scampo nemmeno ai sogni.

Caldo, afa e disagio , ecco cosa vedono i centri di calcolo per i prossimi 10/12 giorni.Facciamocene una ragione  perché l’autunno e l’inverno sono lontanissimi.

Il 1° weekend di agosto quindi sarà pressoché identico ai giorni passati.

Solo, caldo e afa i protagonisti , ma con un protagonista in più : il vento.Non darà benefici, ma avrà il compito finalmente di muovere un pò le acque marine, arrivate ormai a temperature elevatissime per questa latitudine.Saranno due giornate da vivere al mare.Fara’ caldo e il sole non avrà ostacoli.Le termiche saranno pressoché stazionarie con valori oltre la media del periodo.Sabato le massime saranno di poco superiori ai +30° ma domenica alcune zone della Valle d’Itria potrebbero provare anche i +35°.L’umidità relativa sarà abbastanza elevata con estremi compresi tra l’80% di massima  e il 40% di minima.

Mari da poco mossi a mossi e venti in prevalenza settentrionali.

Un caro saluto ai nostri lettori

Antonio Andriola

Potrebbero interessarti anche...

shares