La tempesta di scirocco…

Sharing is caring!

I modelli matematici gia’ diversi giorni fa’ erano stati abbastanza chiari sull’evolversi del fine settimana che ci apprestiamo a vivere. Ovviamente 1 settimana fa’,  fu’ preso tutto con relativa moderazione visto che si era ancora a 6/7 giorni dall’evento.Questo al fine di  valutare meglio le dinamiche del notevole peggioramento, ma questa volta i modelli non hanno sbagliato, anzi hanno beccato quasi alla perfezione il peggioramento .

L’Italia in molte zone e’ sott’acqua.Nelle ultime ore alla Tv si sente parlare molto delle piene dei fiumi come L’Arno , il Tevere, il PO’ e si suoi affluenti, perché c’e’ apprensione.Da noi vista la scarsa presenza dei corsi d’acqua la situazione e’ in allerta ma senza allarmismi, a differenza dell’area “sabbiosa” della Lucania dove dopo  l’alluvione del dicembre scorso ora si guarda con ansia all’arrivo delle pioggie.

Cosa curiosa e’ che l’attore principale in questo peggioramento e’ difficile trovarlo visto che la pioggia  e il forte vento da scirocco si giocheranno il posto di prim’attore. Dicevamo delle piogge cospicue che potrebbero recare danno alle zona delle gravine Tarantine e del  Materano , mentre altrove , nonostane il territorio sia  meno fragile , si guarda ugualmente con preoccupazione all’evolversi della bassa pressione che dal mediterrane merdionale sta salendo verso le regioni Italiane.Il forte vento sara’ una costante nei prossimi 3/4 giorni.Sara’ un vento caldo, lo scirocco impetuoso del deserto, carico di sabbia e di calore.

Vediamo piu’ da vicino la previsione per il fine settimana.

Sabato 1 febbraio  in Valle d’Itria avremo condizioni meteo incerte con piogge copiose e persistenti in tutto il comprensorio . Gli accumuli saranno di notevole portata, tanto che alcune zone potranno raggiungere tranquillante  i 30/35  mm.Attorno al comprensori dei trulli vi saranno zone che  tranquillamente( e purtroppo)  raggiungeranno i 100 mm !I venti saranno forti o di burrasca da Sud Est con raffiche che potranno raggiungere e superare anche i 70/80 km/h……I mari saranno da mossi a localmente agitati e le temperature stazionarie con valori superiori alla norma del periodo

Domenica 2 febbraio la situazione non mutera’ granche’.Vento forte e pioggia saranno a farci compagnia per tutta la giornata.Le temperature non subiranno variazioni di rilievo e i mari saranno ancora mossi o localmente agitati.

 

Un caro saluto ai nostri lettori

 

Antonio Andriola

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares