Il terremoto, come ridurre il rischio sismico????

Sharing is caring!

La penisola italiana è uno delle nazioni del Mediterraneo a maggiore rischio sismico con circa 3000 terremoti negli ultimi mille anni, il 10% ha avuto effetti distruttivi e l’1% ha avuto effetti catastrofici, energia paragonabile al terremoto dell’Aquila avvenuta in aprile 2009 (lo sciame sismico ha avuto inizio mesi prima). Tutti i comuni del nostro Bel Paese possono subire danni da terremoti, tuttavia quelli di maggiore intensità si registrano sull’Italia nord-orientale e su tutto la dorsale appenninica.

Dove e quando si verificherà un terremoto è difficile dirlo, altrettanto la magnitudo. Diventa essenziale promuovere la cultura della prevenzione che porti il cittadino ad acquisire un ruolo attivo nella riduzione del rischio sismico. Diffondere le informazioni sul rischio sismico è una responsabilità collettiva a cui tutti i cittadini devono contribuire. Di seguito (qui 1 e 2) potrai consultare due illustrazioni sui comportamenti da osservare in caso di terremoto.

Il tempo meteo per oggi, venerdì 26 ottobre, sarà ancora caratterizzato da visibilità ridotta durante le prime ore del mattino per foschie dense e locali banchi di nebbia, ma in graduale dissolvimento verso le ore centrali del giorno. Il cielo si presenterà parzialmente nuvoloso tendente a molto nuvoloso dalla sera con possibili brevi e deboli precipitazioni isolate sui settori centrali e settentrionali della Puglia. Vento dapprima deboli meridionali tendenti a divenire moderati dalla sera. La temperatura massima non subirà variazioni significative mentre la temperatura minima subirà un lieve rialzo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares