Il cammello africano continua a dare il meglio di sé….

Sharing is caring!

Anticiclone subtropicale africano in grande spolvero in questa annunciata terza ondata di calore dell’estate 2012. Partito in sordina all’inizio di settimana, proprio nella giornata di mercoledi 11 ha dato il meglio di sé in Puglia e Basilicata, dove in più punti la colonnina di mercurio ha raggiunto e superato i 40°. Per fortuna siamo lontani dai valori record di 46 e 47° registrati in Capitanata e nel Barese nella violenta ondata di calore dell’estate del 2007, ma i valori di massima registrati oggi sono di tutto rispetto, non lontani da tali record e comunque ben al di sopra delle medie del periodo.

Anche nella più “fresca” Valle d’Itria i termometri sono schizzati su, fino a toccare i 38°, valore di massima abbastanza inusuale per le nostre zone (come è possibile visualizzare nella mappa allegata). Grazie al Cielo, la bassa umidità ha affievolito la percezione di calore, ma la persistenza da oltre un mese di valori di temperatura massima costantemente sopra i 30°, inizia a diventare insopportabile.

[important]Cosa dobbiamo attenderci nelle prossime ore?[/important]

Il bollente anticiclone africano continuerà ad interessare le nostre zone, con massime ancora elevate, specie nelle ore centrali. Tuttavia nella seconda parte di giovedì inizierà il suo lento ritiro verso Sud. Nel pomeriggio non è escluso qualche temporale di calore nelle zone interne, con possibile sconfinamento su di noi, in serata è atteso un aumento dell’umidità. Per venerdi ci aspettiamo una lieve diminuzione del caldo, ma domenica sarà possibile una recrudescenza dell’afa con l’ennesima veloce espansione sulle nostre regioni del temuto colosso africano. Da lunedi, per fortuna, refrigerio scontato!

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares