Ancora spiccata instabilità!!!

Sharing is caring!

Il fenomeno meteorologico che ha brutalmente colpito l’area ionica, già ferita da cicatrici profonde quali inquinamento e disoccupazione e mai rimarginate in questi ultimi anni, resterà nella memoria dei tarantini e pugliesi per molti anni come una giornata di terrore e di tristezza per la perdita di una vita umana. Nel corso della mattinata altre piccole trombe d’aria, piccole per durata e per corridoio percorso, hanno interessato alcune località del brindisino e barese arrecando lievi danni. Eravamo impreparati??? Direi di sì. Anche se le fonti storiche ci ricordano che le trombe d’aria non sono rare in Puglia, anzi!!! L’ultima?? Il 18 novembre 2000; ha interessato alcuni comuni, Scorrano, Maglie, Cursi e Meledugno percorrendo un corridoio lungo circa 20 chilometri e largo variabile tra 100 e 500 metri. Nel solo anno 2009 sono state registrate 9 trombe d’aria, un quarto di quelle italiane che sono state poco più 80.  Eccellente il libro a lato con la prefazione del nostro caro amico Prof. Livio Ruggiero.

Persiste la spiccata instabilità atmosferica sul Mediterraneo centrale, alimentata da aria fredda di origine artica, la quale mantiene stabile la depressione al suolo centrata sul Tirreno settentrionale. Anche se in lieve fase di colmamento, alla depressione è associato un sistema occluso che interessa tutta la penisola italiana determinando anche sulla Puglia un generale tempo perturbato.

Il tempo meteo previsto sulla Puglia per il giorno venerdì 30 novembre:

Cielo molto nuvoloso con precipitazioni isolate durante la mattina sulla Valle d’Itria e rilievi murgiani, dal pomeriggio precipitazioni deboli ed isolate su altre parti della regione. Vento moderato meridionale e temperatura senza variazione di rilievo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares